Marc Augé

Saper toccare

Informazioni
Traduzione di: Francesca Nodari

Collana: Chicchidoro
2017, 46 pp.
ISBN: 9788857542645
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 6,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
 Ebook - ePub/Mobi  € 4,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

In quest’era dove si impiega qualsivoglia espediente per toccare l’altro suscitando un inevitabile syn-pathein, Augé mostra come la plurisignificatività del toucher esiga un saper toccare tanto più quando questo sfioramento riguarda il corpo dell’altro. Questo implica essere consapevoli del fatto che in quel tocco, per un verso, riconosco che «ogni identità individuale si costruisce in relazione all’alterità», per l’altro, che in questo stesso gesto si dà una distanza tra me e chi ho di fronte. Nel nostro tempo segnato da un individualismo sempre più spiccato, non solo si tende a misconoscere la parte di umanità generica che c’è in ciascuno di noi, ma si giunge persino al paradosso di affidare l’onore della prova della propria esistenza agli altri. Come i luoghi hanno sullo sfondo i non-luoghi così l’uomo surmoderno ha sullo sfondo il modello seriale di un io tracotante, iperconnesso, disorientato, in preda alla paura e sotto lo scacco della solitudine. Di qui il venire a datità di quel corto circuito degli elementi che stanno alla base del simbolico: lo spazio e il tempo. Ma non tutto è perduto: nella stretta di mano che suggella la promessa suprema prima del naufragio il toccare si fa segno tangibile del fatto che un altro mondo è possibile.

Marc Augé è uno degli antropologi francesi più noti al pubblico internazionale. Già Directeur d’Études dell’École des Hautes Études di Parigi, ha pubblicato alcuni dei maggiori successi della letteratura antropologica, tra cui: Il dio oggetto (1988), Un etnologo nel metro (1992), Nonluoghi. Introduzione a un’antropologia della surmodernità (1996), L’antropologo e il mondo globale (2013); Un etnologo al Bistrot (2015).

Recensioni

Pasquale Veltri - Leggere tutti, maggio 2018
"L'antropologia del gesto"
Leggi la recensione

Andrea Giardina - Corriere del Ticino, 7 marzo 2018
"Se la civiltà digitale si dimentica di toccare"
Leggi la recensione

Anna Li Vigni - Il Sole 24 Ore, 25 febbraio 2018
"Umanità senza tatto"
Leggi la recensione

Giulio Brotti - L'eco di Bergamo, 27 novembre 2017
"I volti della riconciliazione"
Leggi la recensione

L'eco di Bergamo, 19 novembre 2017
"Marc Augé sul toccare"
Leggi la recensione