Luisa Bonesio

Paesaggio, identità e comunità tra locale e globale

Informazioni
Collana: Terra e mare
2017, 230 pp.
ISBN: 9788857545127
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Il volume intende tracciare il percorso del mutamento epocale di un concetto, quello di paesaggio, caduto progressivamente nell’oblio e oggi tornato ad affermarsi in tutta Europa come paradigma centrale e imprescindibile di una rinnovata consapevolezza dell’abitare e dei valori della territorialità, interpretato, soprattutto in età romantica, come mera proiezione sentimentale ed emotiva di uno sguardo soggettivo, e perciò destinato a una fruizione di tipo estetico, incapace di concreta cura e salvaguardia del territorio, il paesaggio viene invece oggi riscoperto come espressione e forma da interpretare, là dove lo sguardo dell’uomo e la sua memoria storica incrociano i molteplici volti della terra, in vista non solo di una riqualificazione dei beni paesaggistici, di cui si rivendica l’aspetto culturale, oltre che naturale, ma soprattutto per corrispondere al crescente bisogno di identità e di differenzialità nel devastante processo di delocalizzazione provocato dalla globalizzazione.

Luisa Bonesio, studiosa di paesaggio e geofilosofia, insegna Estetica all’Università di Pavia. Ideatrice e autrice di vari volumi collettanei sul tema della geofilosofia, è autrice di numerosi scritti, tra cui i volumi Geofilosofia del paesaggio, Milano 1997, 20012; Passaggi al bosco. Ernst Ju?nger nell’epoca dei Titani (con C. Resta), Milano 2000; Oltre il paesaggio. I luoghi tra estetica e geofilosofia, Bologna 2002; Paesaggio, identità e comunità tra locale e globale, Reggio Emilia 2007, 20092; Intervista sulla geofilosofia (con C. Resta), Reggio Emilia 2010.