Marc Augé

Sulla gratuità

Per il gusto di farlo!

Informazioni
Collana: Chicchidoro
2018, 80 pp.
ISBN: 9788857545332
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 8,00  € 7,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

La gratuità non è soltanto un gesto di benevolenza ma, più spesso, un atto di non senso che si compie “per il gusto di farlo”. Proprio a partire dall’espressione pour la beauté du geste, il noto antropologo francese Marc Augé scandaglia in questo agile saggio i molteplici significati della gratuità. Avvalendosi di alcuni esempi letterari che giungono fino alla provocatoria affermazione bretoniana dell’omicidio senza ragione, che molto ha in comune con gli attacchi terroristici dei foreign fighters, l’autore mostra come, in realtà, la gratuità di un atto inteso nell’accezione presa in esame non sia di fatto pensabile, pena misconoscere la presenza dell’altro e la quantità di umanità generica che abita in ciascun soggetto.

Marc Augé è uno degli antropologi francesi più noti al pubblico internazionale. Già Directeur d’Études dell’École des Hautes Études di Parigi, ha pubblicato alcuni dei maggiori successi della letteratura antropologica, tra cui: Il dio oggetto (1988), Un etnologo nel metrò (1992), Non-luoghi (1996), L’antropologo e il mondo globale (2013), Un etnologo al Bistrot (2015). Con Mimesis sono usciti: Il dio oggetto (2015) e Saper toccare (2017).

Recensioni

Ugo Morelli - doppiozero.it, 7 settembre 2018
"Gratuità e prendersi cura"
Leggi la recensione

Roberto Righetto - L'Osservatore romano, 21 giugno 2018
"Ci si salva insieme"
Leggi la recensione

Paolo Perazzolo - Famiglia Cristiana, 27 maggio 2018
"Siamo tutti in debito"
Leggi la recensione

Alberto Cellotto - librobreve.blogspot.it, 1 maggio 2018
"Sulla gratuità: i libri di Jean-Luc Nancy e Marc Augé"
Leggi la recensione

Alessandra Micelli - Formiche, aprile 2018
"Inchiostri"
Leggi la recensione

Alessandra Micelli - formiche.net, 1 aprile 2018
"Da Stefano Feltri a Marco Damilano. Tutti i libri da non lasciarsi sfuggire"
Leggi la recensione