Ruggero D'Alessandro

Il romanziere in cattedra

Thomas Mann – Vladimir Nabokov. Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Lezioni di letteratura

Informazioni
Collana: Eterotopie
2018, 170 pp.
ISBN: 9788857547947
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 16,00  € 15,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nella storia della letteratura del ‘900 tre casi di scrittori mostrano la profonda interazione, vera e propria simbiosi che intercorre fra l’attività di scrittura e quella d’insegnamento. L’italiano Giuseppe Tomasi di Lampedusa tiene piccoli ma assai approfonditi corsi a qualche giovane amico di famiglia – spesso al solo Francesco Orlando, futuro grande studioso di letteratura e docente universitario. Negli Stati Uniti il profugo russo Vladimir Nabokov esercita la professione di docente per quasi vent’anni, passando da una mezza dozzina di prestigiosi atenei – Harvard, Wellsley e soprattutto Cornell. Il tedesco Thomas Mann, a dieci anni dal premio Nobel, sempre negli States è titolare di un seminario per due anni a Princeton. Cosa significa per loro insegnare? E in particolare, qual è il senso del trasmettere la propria visione della letteratura? Quali sono i contatti fra l’identità di romanziere e quella di professore?

Ruggero D’Alessandro (Palermo 1962) da 24 anni vive e lavora in Svizzera italiana – adesso come insegnante. Tiene lezioni e seminari in università di cinque Paesi europei. Ha al suo attivo una sessantina di articoli, recensioni su riviste e capitoli di libri collettivi; 22 libri di saggistica, 1 di poesie, 4 romanzi. È tradotto in francese, inglese e tedesco.