Articolo
Abstract

La “domanda metafisica fondamentale” si interroga sul perché l’essente piuttosto che il nulla. In questo lavoro mettiamo in luce alcuni problemi concettuali di tale domanda, ricorrendo alla analisi proposta dal filosofo della scienza Adolf Grünbaum, così come alla riflessione neoclassica di Gustavo Bontadini. Ci occupiamo inoltre della questione della contingenza della realtà, e delle problematiche filosofiche ad essa associate. In tale ambito, critichiamo anche l’argomento per l’esistenza di Dio che parte dalla supposta natura contingente dell’universo. Concludiamo con una possibile soluzione neoclassica alla questione della contingenza.

How Fundamental is the Fundamental Question of Metaphysics? The fundamental question of metaphysics asks “Why is there something rather than nothing?”. In this essay, we highlight some conceptual problems of this question, by referring to the analysis of philosopher of science Adolf Grünbaum, as well as to Gustavo Bontadini’s neoclassical reflection. Furthermore, we tackle the topic of the contingency of reality and its philosophical problems. In this context, we also criticise the argument for God’s existence from the alleged contingent nature of the universe. We conclude with a possible neoclassical solution to the issue of contingency.