Miloš Crnjanski

Romanzo di Londra

Informazioni
Traduzione di: Alessandra Andolfo
Postfazione di: Božidar Staniši?

Collana: ELIT
2019, 844 pp.
ISBN: 9788857550732
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 32,00  € 30,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 16,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

Dopo anni di peregrinazioni in Europa, conseguenti alla fuga dalla Russia dopo la Rivoluzione d’ottobre e la guerra civile, il Principe Nikolaj Rodionovi? Repnin e sua moglie Nadja, segnati dagli eventi della Seconda guerra mondiale, conducono a Londra una vita ai margini, tra quotidiane umiliazioni, in cui il progressivo depauperamento materiale si accompagna alla prostrazione spirituale. Sono emigrati, profughi, displaced persons. Ma mentre Nadja vuole vivere, Repnin non riesce a farlo al di fuori dei propri ricordi. In un’atmosfera di eterno dopoguerra, da cui emerge, a tratti, la Swinging London dei primi anni Sessanta del secolo scorso, in un continuo gioco di specchi tra la figura del Principe e quella dello stesso autore e i rimandi alla Storia che irrompe e si riverbera nella storia di un uomo, Crnjanski restituisce al lettore un fantasmagorico affresco in cui l’esilio diventa destino.

Miloš Crnjanski (1893-1977) è uno dei grandi scrittori del XX secolo. Poeta modernista, drammaturgo, romanziere, pubblicista, traduttore e diplomatico, ha contribuito fortemente al rinnovamento della letteratura serba. La tragica esperienza vissuta sul fronte galiziano e poi su quello italiano durante la Prima guerra mondiale è confluita nel suo primo romanzo, Il diario di ?arnojevi?, pubblicato nel 1920 (in traduzione italiana nel 2014). Ha trascorso gran parte della vita all’estero, elemento biografico che si riflette nella sua letteratura. Fra il 1929 e il 1962, ha pubblicato quello che è ritenuto il suo capolavoro, il romanzo in due volumi Migrazioni (in traduzione italiana nel 1992 e nel 1998). La carriera diplomatica lo ha portato a Berlino, a Roma e a Lisbona. Nel 1940, quando il Regno di Jugoslavia si avviava al declino, si è trasferito a Londra. Dopo il conflitto mondiale, emarginato dalla Jugoslavia di Tito, ha continuato a risiedere a Londra, nonostante la difficile situazione economica. Vi è rimasto fino al 1965, anno del suo ritorno a Belgrado, dove si è spento nel 1977. Romanzo di Londra, pubblicato nel 1971, è il suo ultimo romanzo.

Recensioni

Maurizio Donazzon - spazinclusi.org, 27 gennaio 2021
"Romanzo di Londra"
Leggi la recensione

Salvatore Carrubba - Un libro tira l'altro (Radio 24), 28 giugno 2020
"Esilio, smarrimento e nostalgia nei romanzi di Milo? Crnjanski"
Ascolta la puntata

Vanni Santoni - Il Foglio, 4 gennaio 2020
"Il male e l'identita? sono uniti nel grande quadro corale di Milos Crnjanski"
Leggi la recensione

Vanni Santoni - Linus, dicembre 2019
"La qualita? e? ancora in libreria"
Leggi la recensione

Lorenzo Mazzoni - ilfattoquotidiano.it, 2 dicembre 2019
“Tra fantasie erotiche, fantozziani 2.0 e il dramma dell’emigrazione. Tre ritratti di vita odierna”
Leggi l’articolo

Ljiljana Banjanin - L'Indice dei Libri del Mese, dicembre 2019
"La vocazione della solitudine"
Leggi la recensione

Oreste Paliotti - Città Nuova, 30 novembre 2019
"In libreria"
Leggi la recensione

Bozidar Stanisic - nazioneindiana.com, 11 ottobre 2019
"Su Miloš Crnjanski (Romanzo di Londra)"
Leggi l'estratto

Oreste Paliotti - cittanuova.it, 16 novembre 2019
“In libreria”
Leggi l’articolo

Miloš Crnjanski - leparoleelecose.it, 6 ottobre 2019
"Romanzo di Londra"
Leggi l'estratto

Bozidar Stanisic - balcanicaucaso.org, 1 ottobre 2019
"Romanzo di Londra: un grande, bizzarro palcoscenico"
Leggi la recensione

Gabriele Ottaviani - convenzionali.wordpress.com, 26 settembre 2019
"Romanzo di Londra"
Leggi la recensione

Davide Brullo - linkiesta.it, 9 settembre 2019
"Non piagnucolate sui libri del passato: la vera età dell’oro è oggi"
Leggi l'articolo

Simone Paliaga - Avvenire, 19 settembre 2019
"Come marionette al tempo dell'esilio"
Leggi la recensione