Denis Lotti

I topi grigi

(Emilio Ghione, 1918) Il romanzo cinematografico di Za la Mort

Informazioni
Collana: Cinema / origini
2018, 98 pp.
ISBN: 9788857552149
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 9,00  € 8,55
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

I Topi Grigi è un serial tra i più lunghi prodotti durante il periodo del cinema muto italiano. Creato e interpretato da Emilio Ghione (1879-1930), fa parte della decennale saga di Za la Mort, un apache che si aggira nei bas-fonds di Parigi, iniziata nel 1914. Per la storiografia cinematografia ha da sempre rappresentato un esempio emblematico di cinema popolare, ispirato a diversi generi e sottogeneri letterari e cinematografici, soprattutto d’Oltralpe. Lungo le otto puntate emergono il racconto nero e il poliziesco, l’esotico di Salgari si intreccia al romanzo dumasiano, mentre l’improbabile e l’inverosimile si confondono con alcuni tratti naturalisti e con il bisogno oraziano dell’angolo al quale il protagonista tende, soprattutto dopo ogni metamorfosi che le mirabolanti avventure e disavventure richiedono al nostro eroe: uno Za la Mort in versione ulissiaca.

Denis Lotti insegna Studi sull’attore nel cinema presso l’Università degli Studi di Padova e Caratteri del cinema muto presso l’Università degli Studi di Udine. Si occupa di storia del cinema italiano, in particolare del cinema muto. Fra l’altro, ha pubblicato le monografie L’ultimo apache. Emilio Ghione, vita e film di un divo italiano (2008), La documentazione cinematografica (con Paolo Caneppele, 2014), Muscoli e frac. Il divismo maschile nel cinema muto italiano (2016), nonché le curatele Za la Mort (2012) e Quattro anni fra le “Stelle” (2017). È protagonista del documentario Rai Sperduti nel buio (2014).

Recensioni

Fabio Giaretta - Il Giornale di Vicenza, 21 giugno 2019
"L’eroe Za La Mort. Un grande serial del cinema muto"
Leggi la recensione