Giacomo Calorio

To the Digital Observer

Il cinema giapponese contemporaneo attraverso il monitor

Informazioni
Collana: Cinema
2019, 132 pp.
ISBN: 9788857555935
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 8,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

Nel 1979 Noël Burch pubblicava To the Distant Observer, uno dei testi più noti e discussi sul cinema giapponese. Cos’è cambiato quarant’anni dopo? Che ne è stato di quell’osservatore e di quella distanza? In un contesto digitale, polimorfo e convergente, il cinema giapponese è mutato nella sostanza, ma non solo: nuove pratiche discorsive e di fruizione hanno trasformato la sua ricezione all’estero, favorendo l’emergere di determinate sue espressioni a scapito di altre. Tra i nuovi osservatori digitali del cinema giapponese, rilocato su una moltitudine di schermi, troviamo non solo cinefili a caccia di cult movies, ma anche folte schiere di “cosmopoliti pop” attratti da un’immagine diversamente giapponese. Nelle loro pratiche virtuali, sia gli uni che gli altri contribuiscono a portare in superficie e a riplasmare questa immagine: diffondendola e sollecitando nuovi tipi di performance culturale, ma anche disperdendone la “fragranza” e occultando tutto ciò che vi si cela dietro. 

Giacomo Calorio, dottore di ricerca in Digital Humanities presso l’Università di Genova, attualmente insegna Lingua giapponese presso le Università di Torino e di Bergamo. È inoltre traduttore di manga e redattore di “Cinergie – Il cinema e le altre arti”. Si occupa principalmente di cinema giapponese: tra i saggi pubblicati sull’argomento, le monografie Horror dal Giappone e dal resto dell’Asia (2005), Mondi che cadono (2007) e Toshir? Mifune (2011).

Recensioni

Gioacchino Toni - Carmilla, 4 aprile 2020
“Il cinema giapponese attraverso i monitor”
Leggi la recensione

Fabio Canessa - linkmovies.it, 10 marzo 2020
"Il cinema giapponese contemporaneo (attraverso il monitor)"
Leggi la recensione

Matteo Zucchi - nippop.it, 6 marzo 2020
"Introducendo un’introduzione: To the Digital Observer di Giacomo Calorio"
Leggi la recensione

Davide Pulici - Nocturno, gennaio 2020
"La biblioteca di Eibon"
Leggi la recensione

Roy Menarini - roymenarini.it, 3 gennaio 2020
"Dal retrofuturo ai formalisti russi - letture di cinema"
Leggi la recensione

Stefano Locati - asiaexpress.it, 21 gennaio 2020
“TO THE DIGITAL OBSERVER. IL CINEMA GIAPPONESE CONTEMPORANEO ATTRAVERSO IL MONITOR (2019)”
Leggi la recensione

Lorenzo Peroni - artslife.com, 23 dicembre 2019
“To the Digital Observer. Il cinema giapponese contemporaneo attraverso il monitor”
Leggi l’articolo

Gabriele Ottaviani - convenzionali.wordpress.com, 5 dicembre 2019
“To the Digital Observer”
Leggi l’articolo

Asian Feast, 15 novembre 2019
“To the Digital Observer”
Guarda il video