Meditazione, mindfulness e neuroscienze

Percorsi tra teoria e ricerca scientifica

Informazioni
A cura di: Marcello Ghilardi; Arianna Palmieri

Collana: Il Caffè dei Filosofi
2020, 302 pp.
ISBN: 9788857557632
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Lo studio della mente e dei fenomeni di coscienza costituisce da oltre un secolo uno dei campi di interesse della scienza e della filosofia. Nei primi decenni successivi al secondo dopoguerra, lo studio della coscienza nei suoi termini più introspettivi era considerato pratica vaga ed elusiva, materiale da filosofi, più che da scienziati. La ripresa dell’interesse scientifico per tutto ciò che può essere compreso sotto il termine di “stati di coscienza” ha coinciso, da un lato, con l’impiego di nuove tecniche di osservazione e sperimentazione dell’ambito neuroscientifico, dall’altro, con il fecondo dialogo e lo studio di alcune pratiche meditative provenienti da tradizioni dell’Asia centrale e orientale. Parallelamente, pratiche di meditazione legate alla consapevolezza sono state sempre più inserite in programmi psicoterapeutici per i loro comprovati benefici.
In tempi recenti ci si è resi conto di come uno stato mentale possa avere un correlato somatico, in particolare nervoso: può coincidere infatti con differente qualità e quantità del rilascio neurotrasmettitoriale, con la modificazione delle connessioni sinaptiche tra neuroni, o incidere nella replicazione del DNA. Questa prospettiva, che sottolinea l’intima connessione tra le proprietà emergenti e le loro basi fisiche, permette di descrivere in modo nuovo il darsi della coscienza e della cognizione, superando la concezione dualistica che oppone rigidamente il corpo e la mente.

Marcello Ghilardi è Professore associato di Estetica all’Università di Padova. Tra i suoi interessi di ricerca vi sono in special modo la filosofia interculturale, la questione dell’alterità e le tradizioni estetiche dell’Asia orientale. Tra i suoi libri più recenti: Filosofia dell’interculturalità (2012); Il vuoto, le forme, l’altro (2014, 2017²); L’estetica giapponese moderna (2016); La filosofia giapponese (2018); La radice del sole (2019).

Arianna Palmieri è dottore di ricerca in Neuroscienze, psicoterapeuta e Professore associato nel settore della psicologia clinico-dinamica presso il Dipartimento FISPPA dell’Università di Padova. Autrice di pubblicazioni nazionali e internazionali, i suoi temi di ricerca vertono sul rapporto mente-corpo (embodiment), in particolare sull’integrazione tra psicologia dinamica e neuroscienze.

Recensioni

Enrico Giacinto - Conquiste del lavoro, 12 settembre 2020
"Meditate gente"
Leggi la recensione

L’Indiscreto, 15 maggio 2020
“Scienza e pratica del sogno lucido tra Tibet e California”
Leggi l’estratto

Nicla Panciera - D. La Repubblica, 9 maggio 2020
"Medita e risplendi"
Leggi la recensione

Alessandro Mazzi - Il Foglio, 19 marzo 2020
"Meditazione, mindfulness e neuroscienze"
Leggi la recensione