Ernesto C. Sferrazza Papa

Modernità infinita

Saggio sul rapporto tra spazio e potere

Informazioni
Collana: Eterotopie
2019, 272 pp.
ISBN: 9788857558165
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 26,00  € 24,70
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Come si configura il rapporto tra lo spazio e il potere nell’epoca contemporanea? È possibile offrire una concettualizzazione dei processi di spazializzazione del politico e di politicizzazione dello spazio che organizzano il nostro mondo? La diagnosi postmoderna, che vede nella modernità un’epoca ormai superata, ha offerto una risposta eccessivamente affrettata a queste domande. Nella nostra epoca le logiche e le strutture spazio-politiche ereditate dalla modernità sembrano infatti radicalizzarsi precisamente in virtù della crisi che le attraversa. Da questo punto di vista la modernità non va pensata né come un affare del passato né come una presenza fantasmatica, bensì come un orizzonte di senso in continua tensione. Attraverso un confronto serrato con autori e teorie decisivi per comprendere le strutture del moderno e la loro persistenza, il saggio si propone di ricostruire la storia filosofica e di rintracciare simboli e sintomi di quella che potremmo definire “epoca ultramoderna”.

Ernesto C. Sferrazza Papa (1988) è ricercatore presso l’Instituto de Filosofía della Pontificia Universidad Católica de Chile. Dottore di ricerca in Filosofia presso l’Università di Torino (2016), ha svolto attività di ricerca presso il CAS SEE (Università di Rijeka) e la FMSH di Parigi. È autore di numerosi articoli scientifici dedicati a temi e autori centrali del dibattito filosofico contemporaneo. È membro della Società Italiana di Filosofia Politica, della Società Cusaniana e del Labont.