Agostino Riitano

Artigiani dell'immaginario

Cultura, fiducia e cocreazione

Informazioni
Collana: Eterotopie
2019, 130 pp.
ISBN: 9788857560212
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il racconto si sviluppa annodando riflessioni e incontri meravigliosi con artisti, maestri, uomini semplici, soprattutto con artigiani dell’immaginario, insieme ai quali l’autore costruisce un coro di visioni e pratiche. Gli artigiani dell’immaginario collocano i propri strumenti di lavoro nella cooperazione creativa, nell’immaginario e nel donarsi ai compiti che gli vengono affidati, scrivono una mappa di luoghi tematici e narrazioni, secondo una prospettiva sospesa tra memoria e slancio verso il futuro. Gli artigiani delle arti e dei mestieri hanno tra le mani il legno, il marmo, la pietra, la seta. L’artigiano dell’immaginario assembla cultura, dialogo, dolore, speranza: all’interno di un mondo complesso, che ci fa sentire perdutamente piccoli, egli fonda mondi nuovi in cui l’uomo parla all’uomo e inventa la sua felicità. 

Agostino Riitano (1977) è Project Manager Supervisor di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, già membro nel 2014 della direzione artistica del dossier di candidatura. Negli ultimi quindici anni è stato direttore di progetti e programmi sulla danza, sul teatro e sulla musica contemporanea. È stato consulente dell’OCSE e del BID, organizzazioni internazionali per lo sviluppo economico, sociale e culturale. Ha relazionato sul management culturale in diversi atenei italiani, attualmente è docente del Master in “Politiche culturali e sviluppo economico” presso l’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa. Ha pubblicato Il Training dell’Attore da Oriente a Occidente (2007); Sud Innovation. Patrimonio Culturale, Innovazione Sociale e Nuova Cittadinanza (2014); Matera: innovazione sociale e cittadinanza culturale, in Venezia chiama Boston, a cura di M. Busacca e L. Rubini (2016). È autore di numerosi articoli e conferenze scientifiche sui temi dell’innovazione culturale.

Recensioni

Luca Ceccarelli - puntozip.net, 19 marzo 2020
‘“Artigiani dell’immaginario. Cultura, fiducia e cocreazione”, un diario personale e professionale e l'”amor mundi”’
Leggi la recensione

Emanuele Gentile - girodivite.it, 28 febbraio 2020
"Agostino Riitano Artigiani dell’Immaginario (Mimesis)"
Leggi la recensione

Agostino Riitano - doppiozero.it, 18 gennaio 2020
"Sicilia immagina"
Leggi l'articolo

Il Quotidiano del Sud, 15 gennaio 2020
"Artigiani dell'immaginario"
Leggi l'articolo

Antonella Ballacchino - caltanissettalive.it, 5 gennaio 2020
‘Agostino Riitano ed il suo libro “Artigiani dell’immaginario”: come arte del cominciamento’
Leggi l’articolo

Carmelo Sostegno - lantennaonline.it, 30 dicembre 2019
‘“Artigiani immaginari”: le ragioni del 107° posto della provincia di Caltanissetta nel nuovo libro di Agostino Riitano’
Leggi l’articolo

Agostino Riitano - restoalsud.it, 12 dicembre 2019
“Sicilia Immagina, il diario natalizio tra cultura e riscatto/ Primo giorno”
Leggi l’articolo

Agostino Riitano - La Freccia, gennaio 2020
"Matera bottega di futuro"
Leggi la recensione

Conchita Sannino - La Repubblica (ediz. Napoli), 6 gennaio 2020
"I miei consigli alle 6 citta? per diventare Capitale della cultura"
Leggi la recensione

efesti.org, 18 dicembre 2019
"Artigiani dell'immaginario di Agostino Riitano"
Leggi la recensione

Loredana Lipperini - Fahrenheit (Radio Tre), 16 dicembre 2019
“Ci vedo doppio”
Ascolta l'intervista

Gabriele Ottaviani - convenzionali.wordpress.com, 5 dicembre 2019
“Artigiani dell’immaginario”
Leggi l’articolo

Edoardo Camurri - TeleMatera2019 (rai.it/raistoria), 1 dicembre 2019
“Edoardo Camurri incontra le eccellenze del territorio lucano e i protagonisti della cultura locale”
Guarda l’intervista

Maurizio Busacca - agcult.it, 2 dicembre 2019
‘[Lavoro e professioni] “Artigiani dell’immaginario - Cultura, fiducia e correzione”’
Leggi la recensione

Agostino Riitano - doppiozero.it, 12 novembre 2019
"Artigiani dell’immaginario"
Leggi l'estratto