Massimo Recalcati

Il vuoto e il resto

Il problema del reale in Jacques Lacan

Informazioni
Collana: Biblioteca
2019, 144 pp.
ISBN: 9788857560397
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Negli anni Novanta l’onda lunga di riscoperta dell’insegnamento lacaniano cominciava a prendere forza anche in Italia e le lezioni, tenute nel 1993-94 da un giovane Massimo Recalcati nell’aula 211 dell’Università degli Studi di Milano durante il corso di Filosofia Morale presieduto da Franco Fergnani, diventarono ben presto un’opera di fondamentale importanza per questo ricchissimo movimento.
Il vuoto e il resto costituisce il primo e imprescindibile laboratorio teorico di quello che sarebbe diventato il più importante e celebre psicoanalista italiano vivente. La freschezza della parola orale e la vocazione didattica rendono questo libro una tappa ineludibile della lettura recalcatiana di Lacan che, a venticinque anni di distanza, e ulteriormente approfondita, è riconosciuta in Italia come una delle più originali e fulgide. 

Massimo Recalcati Psicoanalista, saggista e accademico italiano, è considerato uno degli interpreti più autorevoli del pensiero di Lacan. Collabora con “la Repubblica” e con numerose riviste specializzate. Tra le sue opere, tradotte in diverse lingue, ricordiamo: Cosa resta del padre? (20172), Il complesso di Telemaco (2013), Non è più come prima (2014), Le mani della madre (2015), I tabù del mondo (2017), Mantieni il bacio (2019), La notte del Getsemani (2019). Per Mimesis ha pubblicato anche Un cammino nella psicoanalisi (2016).