Luca Petrini

Adolf Hitler. Analisi di una mente criminale

Psicologia e psicopatologia del Nazismo

Informazioni
Postfazione di: Paolo Francesco Peloso

Collana: Il Sapere Psichiatrico - The Psychiatric Knowledge
2020, 376 pp.
ISBN: 9788857561639
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nella sterminata letteratura sul Terzo Reich quest’opera, interamente revisionata e ampliata rispetto alla precedente edizione, rappresenta un unicum: essa infatti porta in rassegna in maniera dettagliatissima tutti gli aspetti della storia personale di Hitler, della sua interazione col popolo tedesco, e dell’organizzazione del genocidio perpetrato dalle politiche naziste, che possono avere una pertinenza psicopatologica. Si passa dai numerosissimi tentativi interpretativi e diagnostici che molti psichiatri, a partire dall’epoca della Seconda guerra mondiale, hanno attuato sulla personalità del Fu?hrer – giungendo a risultati diagnostici eterogenei ma che, nel complesso, concordano nell’evidenziare la presenza di numerosi aspetti psicopatologici nella sua personalità e nel suo comportamento –, all’analisi della regressione di massa trascinata dal legame ipnotico con un leader carismatico: un intero popolo evoluto sul piano scientifi co, tecnologico, culturale e fi losofi co, composto da persone comuni e normali, è stato trasformato nell’esecutore efferato di convinzioni totalmente irrazionali. Pur muovendosi nell’ambito di uno scetticismo metodologico rispetto a una seducente spiegazione psicopatologica del complesso fenomeno storico del nazismo, che ovviamente è stato sostenuto soprattutto da fattori politico-economici e anche ideologici, scientifi ci e para-religiosi, gli Autori hanno inteso di porre in risalto la particolare regressione psicologica necessaria alla esecuzione criminale delle decisioni politiche, che porta alla luce alcuni meccanismi psichici basici evidenziabili anche a livello di micro e macro-gruppi in ogni contesto antropologico.

Riccardo Dalle Luche è Dirigente medico psichiatra di Alta Specializzazione della ASL Nordovest Toscana. È autore di numerose pubblicazioni nel campo della psicopatologia e della psicoterapia. Ha curato l’edizione italiana della Scala di Bonn per la valutazione dei sintomi di base (con Carlo Maggini), di varie opere di Kurt Schneider (con Bruno Callieri e Giampaolo Di Piazza) e l’opera completa di Arthur Tatossian (con Giampaolo Di Piazza). Tra le sue pubblicazioni si ricordano: L’ambivalenza e l’ambiguità nelle rotture affettive (2006, con Simone Bertacca) e L’altra Marilyn (2016, con Liliana Dell’Osso). Per Mimesis ha pubblicato Psicoanalisi immaginaria di Frida Kahlo (2016, con Angela Palermo) e Genealogia della Schizofrenia (2018, con Carlo Maggini).

Luca Petrini, psicologo e psicoterapeuta della Gestalt a orientamento fenomenologico-esistenziale, terapeuta EMDR, ipnotista e formatore Aico. Ha pubblicato diversi articoli sulla rivista “IN-Formazione psicoterapia counselling e fenomenologia”. È cofondatore e direttore scientifi co dell’Istituto Gestalt Versilia e lavora in provincia di Lucca come libero professionista.

Recensioni

Vincenzo Pinto, Il Foglio, 10 dicembre 2020
"Libri-Adolf Hitler, analisi di una mente criminale"
Leggi la recensione

Il Tirreno, 3 febbraio 2020
"Due professionisti viareggini analizzano la mente criminale di Hitler"
Leggi la recensione