Edgar Morin

Il paradigma perduto

Che cos’è la natura umana?

Informazioni
Collana: La sfida della complessità
2020, 238 pp.
ISBN: 9788857561684
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 18,00  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Questo saggio, ormai un classico, è il manifesto di un gigantesco progetto transdisciplinare di filosofia e antropologia della complessità. Edgar Morin sostiene che bisogna porre fine alla riduzione dell’uomo a homo faber e homo sapiens. Homo, che apporta al mondo magia, mito, delirio, è dotato nello stesso tempo di ragione e sragione: è sapiens-demens. Rifiutando una concezione ristretta e chiusa della vita (biologismo), una concezione insulare e sopra-naturale dell’uomo (antropologismo), una concezione che ignora la vita e l’individuo (sociologismo), Edgar Morin delinea una concezione complessa dell’uomo come a un tempo specie, società e individuo. È una visione radicalmente ecologica della nostra condizione terrestre, che raccoglie la sfida di inventare una nuova immagine dell’umano, nell’avventura spaesante dell’era planetaria.

Edgar Morin, sociologo, filosofo, saggista, iniziatore del “pensiero complesso”, direttore emerito di ricerca al Cnrs, è uno dei più grandi intellettuali contemporanei. La sua opera filosofica più importante è Il metodo, in sei volumi (1977-2004).

Recensioni

Claudia Gualdana - Il Foglio, 29 aprile 2020
“Una fogliata di libri”
Leggi la recensione

Nuccio Ordine - La Lettura. Corriere della Sera, 5 aprile 2020
“Edgar Morin. Fratelli del mondo”
Leggi la recensione

Robinson, 29 febbraio 2020
"La top ten di Robison"
Leggi l'articolo