Gianluca Menardi

Il sesto anello

Scenari per Cortina d'Ampezzo

Informazioni
Collana: Collage city. Architettura e forma urbana
2019, 174 pp.
ISBN: 9788857563343
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 22,00  € 20,90
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Questo lavoro raccoglie un saggio e una sintesi di una tesi di laurea in architettura svoltasi presso l’Università degli Studi di Udine nel 2019. Il tema è il futuro sviluppo di Cortina d’Ampezzo colta in un momento di grande trasformazione. Nel prossimo decennio, prima con i mondiali di sci (2021), poi con le olimpiadi invernali (2026), Cortina d’Ampezzo tornerà nel novero delle località turistiche di rilievo a livello internazionale.
La sfida è allora “essere pronti”, lavorare per tempo su aree, sistemi infrastrutturali, istanze di modifi cazione che – non solo a seguito degli eventi sportivi – porteranno interesse e risorse nella valle d’Ampezzo. E ancora più in dettaglio, la vera opportunità è cogliere i momenti straordinari per dare luogo a nuove confi gurazioni ordinarie, immaginando che Cortina d’Ampezzo possa essere un naturale ambito di sperimentazione per immaginare e integrare alcune visioni del futuro prossimo: le tecnologie digitali e l’ambiente, le nuove modalità infrastrutturali e il paesaggio da preservare, le attrezzature della montagna e la presenza del bosco, l’intensa e ricorrente presenza turistica e la natura di arcipelago insediativo di Cortina e delle sue frazioni, sono alcuni dei temi che, attraverso progetti e visioni del futuro, vengono istruiti e offerti a un dibattito più ampio. 

Giovanni La Varra (Milano, 1967), insegna Progettazione Architettonica all’Università degli Studi di Udine. Il suo studio professionale (www.barrecaelavarra.it) ha fi rmato, tra gli altri, il Bosco Verticale (2014, Milano), la Villa Méditerranée per la regione PACA (2013, Marsiglia), la nuova sede della Siemens (2017, Milano), il nuovo Policlinico (in costruzione, Milano).

Gianluca Menardi (Pieve di Cadore, 1991), laureato in Architettura (2019) presso l’Università degli Studi di Udine. Attualmente impegnato con l’Associazione Culturale Edoardo Gellner Architetto e stagista presso uno studio di Ingegneria e Architettura.