Damiano Mesaglio

Buenos Aires

Una teoria sulla forma urbana

Informazioni
Introduzione di: Giovanni La Varra

Collana: Collage city. Architettura e forma urbana
2019, 160 pp.
ISBN: 9788857564647
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 22,00  € 20,90
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

I testi e i disegni di questo libro si configurano come un’indagine che si pone l’obiettivo di mettere in luce i materiali e le modalità con cui la città di Buenos Aires opera per crescere e trasformarsi. Una scomposizione della città in dispositivi morfologici – ricondotti nelle due parti principali di cui si compone il libro - diventa strumento imprescindibile per fare fronte ad una smisurata scala metropolitana: l’infinità dei fenomeni urbani viene così ridotta ad un numero finito di casi. La grana del tessuto urbano è il punto di partenza per la definizione tipologica, mentre la sua architettura l’indispensabile dispositivo di conoscenza tangibile. La struttura narrativa vuole riflettere la dualità urbana: da una parte la Griglia, razionale dispositivo di conquista dei territori e strumento fondativo della città; dall’altra le enclaves, bolle urbane di esclusività, puntuali ed isolate lacune in cui la Griglia come teoria urbana e l’unità della città a cui ambisce vengono definitivamente messe in crisi. Nonostante la ricerca sia svolta a partire da un’istantanea della città, un momento tra i molti possibili con una sua specifica forma, il risultato appare alla stregua di una possibile teoria formale delle modalità evolutive che continueranno a strutturare le metamorfosi future. L’esito è una mappa operativa e conoscitiva che ha la pretesa di disvelare i meccanismi invisibili di una delle macchine metropolitane più estese al mondo, un incredibile laboratorio di metamorfosi urbane.

Damiano Mesaglio (Udine, 1994) si laurea in Architettura presso l’Università degli Studi di Udine nel 2019. Nel 2018 vince una borsa di studio per un progetto di ricerca presso l’Università di Morón (Buenos Aires), di cui questa pubblicazione ne costituisce l’esito. Dopo una prima esperienza professionale a Barcellona, oggi vive e lavora come architetto a Parigi.

Luca Tonon (Vittorio Veneto, 1994), dopo un semestre trascorso presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Morón (Buenos Aires) per un progetto di ricerca di cui questo libro ne costituisce l’esito, nel 2019 ottiene la laurea in Architettura presso l’Università degli Studi di Udine. Vive e lavora come architetto a Treviso.

Giovanni La Varra (Milano, 1967) insegna Progettazione Architettonica all’Università degli Studi di Udine. Il suo studio professionale (www.barrecaelavarra.it) ha firmato, tra gli altri, il Bosco Verticale (2014, Milano), la Villa Méditerranée per la regione PACA (2013, Marsiglia), la nuova sede della Siemens (2017, Milano), il nuovo Policlinico (in costruzione, Milano).