Caterina Benelli

La ricamatrice di parole

Uno sguardo sulle scritture e sull’esperienza di volontaria in carcere di Athe Gracci

Informazioni
Collana: I Quaderni di Anghiari
2020, 152 pp.
ISBN: 9788857569390
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 8,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

All’indomani del pensionamento, dopo una vita dedicata all’insegnamento nella scuola pubblica, Athe Gracci comincia la sua attività di volontaria presso la Casa circondariale Don Bosco di Pisa. I suoi corsi di ricamo si trasformano presto in spazi di ritrovata libertà, in luoghi protetti, nei quali i detenuti sperimentano la rara condizione di soggetti del racconto della propria vita. Quasi come se al percorso sulla stoffa, tracciato da ago e filo, corrisponda un analogo percorso interiore, un viaggio nei meandri dell’anima, alla ricerca di quelle domande sommerse che, se inespresse, suonano come un’ulteriore condanna. Così, attraverso le parole donate e ricevute, attraverso i colloqui, le lettere, le poesie, i frammenti autobiografici, si va ricucendo la trama di storie troppo spesso sfilacciate, se non addirittura negate. L’enorme quantità di scritti custoditi da Athe Gracci merita uno sguardo attento, uno sguardo che cerchi di far luce su una pratica educativa che ha saputo fare della scrittura nei luoghi di reclusione un potente strumento maieutico e trasformativo.

Caterina Benelli è ricercatrice in Pedagogia sociale all’Università degli Studi di Messina ed è membro del Consiglio scientifico del Centro Nazionale di Ricerche e Studi Autobiografici “Athe Gracci” della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (LUA), dove svolge anche attività di docenza.

Laura Martini è bibliotecaria presso la Biblioteca dei Lettori Pazienti – Pontedera (Pisa) ed è la nipote di Athe Gracci.

Ilaria Mavilla è esperta in Metodologie autobiografi che presso la LUA e dirige la Scuola di Cinema “Anna Magnani” di Prato.

Recensioni

La Nazione Pontedera, 1 settembre 2020
"Athe, la 'ricamatrice di parole' all'Universita? dell'antropologia"
Leggi la recensione