L’essere dopo la metafisica moderna

Informazioni
A cura di: Riccardo Pozzo ; Marco Tedeschini

Collana: Filosofie
2021, 248 pp.
ISBN: 9788857574554
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Dopo il Novecento, in particolare dopo Heidegger e Severino, porre ancora la questione dell’essere puo? sembrare un gesto tardivo e ingenuo. Il volume discute criticamente l’itinerario che ha condotto Vittorio Possenti a considerare questo gesto, invece, necessario e a dichiarare concluso il ciclo speculativo della modernità, avviato da Cartesio e perfezionato da Kant e Hegel. Recuperando con strumenti teorici rinnovati la tradizione realista della filosofia dell’essere, Possenti sostiene che “l’ente è” e che da qui deve ripartire qualsiasi discorso che intenda riprendere alla base la questione della metafisica. L’essere dopo la metafisica moderna raccoglie i contributi di studiosi che non si allineano e non si oppongo acriticamente agli argomenti proposti da Possenti, ma dialogano con le sue posizioni in modo franco e senza compromessi, restituendo ancora una volta il suo spessore alla parola “filosofia”.

Riccardo Pozzo è professore ordinario di Storia della filosofia all’Università di Roma “Tor Vergata”, Dipartimento di Storia, Patrimonio Culturale, Formazione e Società. Autore di Hegel: Introductio in Philosophiam (1989), Kant und das Problem einer Einleitung in die Logik (1989), Georg Friedrich Meiers Vernunftlehre (2000), Adversus Ramistas (2012), History of Philosophy and the Reflective Society (2021).

Marco Tedeschini e?ricercatore a tempo determinato presso l’Universita?di Roma “Tor Vergata”. Dirige l’annuario filosofico “Syzetesis – Rivista di filosofia” insieme a Francesco Verde, organizza Sensibilia – Colloquium on Experience and Perception, e?coordinatore della redazione di ILAe – International Lexicon of Aesthetics. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Atmosphere and Aesthetics: A Plural Perspective (curato con T. Griffero, 2019) e due monografie: Il conflitto estetico. Teoria del disgusto (2018) e Adolf Reinach. La fenomenologia, il realismo (2015).

Recensioni

Simone Paliaga, Avvenire, 8 maggio 2021
"Vittorio Possenti e l'esercizio di filosofare insieme"
Leggi la recensione