Elio Nasuelli

Emozione, silenzio e parola nell’opera di Louis-Ferdinand Céline

Informazioni
Collana: Accademia del silenzio
2021, 74 pp.
ISBN: 9788857574967
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 6,00  € 5,70
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nell’opera e nella poetica di Céline il silenzio riveste una dimensione strutturale: i famosi trois points, i punti di so-spensione, traforano la prosa per diventare la più ricono-scibile delle cifre stilistiche céliniane. Intervalli ritmici che cadenzano la frase musicale e spezzano l’ordine gramma-ticale per restituire l’emozione, prelinguistica e muta. Nell’orizzonte semantico il silenzio si alterna alla parola per significare il non detto; è questa l’intenzione del di-scorso di denuncia, dell’uomo e della società, che percor-re i romanzi per acquistare una evidenza ideologica nei pamphlet antisemiti. In stretta aderenza al testo autorale, lo studio rintraccia le valenze e le figure del silenzio per provare a ricomporre l’immagine intera di un’opera e di uno scrittore riconosciuto oggi come un classico mentre ne ri-mane impedita la conoscenza integrale degli scritti. 

Elio Nasuelli è redattore e giornalista pubblicista. Nell’ambito della di-vulgazione culturale si è occupato di letteratura (Sette, Leggere, Idra) e di filosofia (Informazione Filosofica). Per Archinto ha tradotto alcuni epi-stolari di Céline: Lettere a Elisabeth (1993); Lettere a Marie Canavaggia (2010); Lettere al professore (2015) e dei testi teatrali: Tre balletti senza musica, senza gente, senza niente (2005).