Matteo Dominioni

I prigionieri di Menelik, 1896-1897

Storie di soldati italiani nella Guerra d’Abissinia

Informazioni
Collana: Passato prossimo
2021, 256 pp.
ISBN: 9788857575070
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 13,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

La battaglia di Adua del 1° marzo 1896 fu una sconfitta epocale per l’Italia. Morirono 4.424 uomini, più di tutte le battaglie risorgimentali nel loro insieme, 1.744 furono i prigionieri e i reduci (il 43% del contingente di 9.441 nazionali) tornarono nelle retrovie in Eritrea in condizioni drammatiche. Il volume racconta le storie dei prigionieri che rimasero in Etiopia un anno fra immani sofferenze, le vicende legate alle trattative di pace e all’invio delle prime missioni umanitarie e quanto lo shock del 1° marzo influenzò la politica di raccoglimento.

Matteo Dominioni è uno studioso del colonialismo italiano, attualmente insegna in Canton Ticino (Svizzera). Tra i suoi lavori Lo sfascio dell’impero (2008), vincitore del Premio letterario Basilicata e, sul tema dei prigionieri di Adua, la curatela del diario di Carlo Diotti, Prigioniero d’Africa (2006). Con Mimesis ha curato il diario di Alessandro Boaglio, Plotone chimico, preziosa testimonianza sulla più efferata strage fascista in Etiopia.

Recensioni

Left, 16/09/2021
"A colpi di storia contro il colonialismo"
Leggi la recensione 

Giorgio Cavalleri, La provincia di Lecco, 1 giugno 2021
"La tragedia dei prigionieri di Menelik"
Leggi la recensione

Pietro Veronese, Il venerdi?, 16 aprile 2021
"Italiani sul lettino. In abissinia"
Leggi la recensione