Serena Vandi

Satura

Varieta? per verita? in Dante e Gadda

Informazioni
Prefazione di: Paola Italia ; Giuseppe Ledda

Collana: I sensi del testo
2021, 328 pp.
ISBN: 9788857575117
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 24,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Satura è il primo studio comparativo su Dante e Gadda. Il libro propone una nuova categoria interpretativa che collega le opere dei due autori, innovando la “linea plurilinguistica” Dante-Gadda tracciata da Gianfranco Contini. Adottando il nome originario della “satira” come guida comparativa, l’autrice estende oltre il genere satirico due suoi aspetti chiave – varietà di forma e contenuto e missione di svelamento della verità – per riconoscerli, nella loro connessione, come strutture fondamentali delle opere di Dante e Gadda. Un’analisi retorico-stilistica comparata dei loro testi, unita all’osservazione delle loro riflessioni di poetica, dimostra come i due autori abbiano in comune non solo una tendenza alla varietà, non solo linguistica e stilistica, ma anche un’idea di letteratura quale missione eticognoseologica di rivelazione della verità. Precisamente, Dante e Gadda condividono lo speciale nesso “varietà per verità”, che viene chiamato “satura”.

Serena Vandi è Powys Roberts Research Fellow in European Literature al St Hugh’s College dell’Università di Oxford, dove si occupa del progetto “Gadda: Fascism, Satire and Truth” e dove insegna Dante e letteratura italiana dell’Otto e Novecento. Dopo essersi formata all’Università di Bologna, dove è stata allieva del Collegio Superiore, ha conseguito un dottorato in Italianistica presso l’Università di Leeds. Si è a lungo specializzata nello studio di Dante e Gadda, su cui ha scritto Dante in Gadda: lirismo “ricombinante” ne “La Madonna dei Filosofi” e Dante and Gadda: Outsider Prophets.