Andrea Di Berardino

Lecturae dantis nugatoriae

Informazioni
Collana: Mimesis
2021, 224 pp.
ISBN: 9788857576732
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nel profluvio di pubblicazioni per il settecentenario dantesco, tentano di ritagliarsi un piccolo spazio anche queste lecturae, anomale già dal titolo. Sono pagine nate nelle aule scolastiche, dove ancora oggi non mancano nativi digitali ammaliati dalla Divina Commedia. In fondo i millennials, per i quali il sommo poeta “stava troppo avanti”, senza saperlo continuano a inverare il giudizio di Gianfranco Contini (nel saggio, datato 1965, Un’interpretazione di Dante): “L’impressione genuina del postero, incontrandosi in Dante, non è d’imbattersi in un tenace e ben conservato sopravvissuto, ma di raggiungere qualcuno arrivato prima di lui”.

Andrea Di Berardino (Pescara, 1975) insegna materie letterarie al liceo scientifico ed è dottore di ricerca in Italianistica. Ha scritto articoli e saggi – editi in riviste, miscellanee e atti di convegni – su Pascoli, Montale e Croce. Ha pubblicato l’antologia Pascoli (2005), la monografia Il potere sovversivo delle parole. L’ultimo Pasolini (1968-1975) (2014) e, per Mimesis, Classici elementali. Acqua, aria, terra e fuoco nella letteratura italiana (2020).