Gian Antonio Gilli

Locus sui

Religioni di luogo

Informazioni
Collana: A dèi ignoti
2021, 210 pp.
ISBN: 9788857576954
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 21,00  € 19,95
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 14,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

La nozione di luogo, sia nel senso comune, sia nelle diverse discipline che se ne occupano, appare come qualcosa di quotidiano, di noto-a-tutti, e immediatamente disponibile. Ben diversamente altri, come Meister Eckhart, insistevano sulla straordinarietà del luogo, sulla sua misteriosa potenza: “Luogo indica ciò che abbraccia, contiene, penetra con la sua potenza e, grazie a questo, salva”. Questo libro guarda al luogo negli stessi termini: qualcosa di originario, un’entità metafisica, che occorre riconoscere. Si tratta, peraltro, di una metafisica “povera”, che affonda le sue radici non in teorie sull’Essere, ma in racconti mitici, e soprattutto in pratiche e esperienze che testimoniano, sull’arco di millenni, un originario bisogno-di-luogo.
Da questa analisi il luogo emerge come qualcosa di potente, ai limiti della smisuratezza. Al soggetto che lo abita, e ad esso soltanto, il luogo consente di espandersi, – di conoscere la propria specificità, il proprio essere-diverso, e di affermarlo. Nel luogo, nel proprio luogo, sono possibili al soggetto esperienze fisiche e spirituali di intensa creatività, spesso distanti dalla cultura comune, e svolte interamente per se stessi.

Gian Antonio Gilli, professore ordinario di Sociologia, ha insegnato in diverse Università italiane. Collabora alla rivista “Camminare”, e opera nel campo dell’arte contemporanea con workshops, pubblicazioni e iniziative espositive (www.munange.it). Negli ultimi decenni il suo lavoro di ricerca, sempre con forte attenzione a problemi di metodo, si è concentrato su due direzioni. La prima riguarda lo schema corporeo, le sue patologie, e la ricostruzione delle sue origini. La seconda riguarda l’esperienza religiosa nelle sue manifestazioni più fisiche e materiali, dalle pratiche corporee di devozione all’offerta votiva. Tra i suoi volumi: Come si fa ricerca (Milano 1972); Origini dell’eguaglianza – Ricerche sociologiche sull’antica Grecia (Torino 1988); L’individuazione – Teste date per molti (Torino 1994); Arti del corpo – Sei casi di stilitismo (Cavallermaggiore 1999); Manuale di sociologia (Milano 2000); Genesi dell’universalismo – Sociologia della società arcaica (Firenze 2005); Manuale di ex voto (Saluzzo 2016); L’Età delle membra – Antropologia delle parti del corpo (Torino 2016); Ritorno all’oggetto interiore – Ipotesi sul percorso mistico (Milano 2017). Alcune di queste opere – esaurite presso gli editori, e col loro consenso – verranno rese disponibili sul sito www.ricerchesulleorigini.it.

Recensioni