Jean Laplanche

Il fuorviamento biologizzante della sessualità in Freud

Problematiche VII

Informazioni
A cura di: Alberto Luchetti

Collana: Laplanchiana
2021, 150 pp.
ISBN: 9788857576961
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nei corsi universitari ininterrottamente tenuti dal 1962 al 1992 e riuniti col titolo generale di Problematiche, Jean Laplanche ha ripercorso mediante lo stesso metodo analitico il pensiero freudiano, per delinearne l’esigenza che lo muove, dettata dall’oggetto “inconscio” che ne orienta l’evoluzione. In quest’ultimo corso e nel saggio “Biologismo e biologia” in appendice, è affrontata la genesi della peculiare sessualità – infantile, pulsionale – che nell’essere umano precede e affianca quella istintuale, a partire dal ritorno freudiano ad una concezione puramente endogena e biologizzante dopo averne scoperto le origini nelle relazioni precoci, nell’intervento dell’altro adulto e della sua sessualità inconscia nello psichismo nascente del bambino.
“Denunciare un fuorviamento biologizzante di Freud non significa affatto denunciare la biologia nell’essere umano. Significa al contrario restituirle un posto positivo, e non più mitologico; significa permettere delle ricerche precise sul modo in cui i fantasmi sessuali abitano, deviano e riprendono dalle fondamenta un funzionamento biologico che l’etologia umana comincia a descrivere più chiaramente.”

Jean Laplanche (1924-2012), agrégé di filosofia, psichiatra, psicoanalista, è stato tra i fondatori dell’Association Psychanalytique de France e professore alla Sorbona (Università Parigi VII). Direttore scientifico delle OEuvres complètes de Freud – Psychanalyse, di collane psicoanalitiche e della rivista “Psychanalyse à l’université”, è autore di molti importanti contributi e numerosi libri, tra i quali, con J.-B. Pontalis, la fondamentale Enciclopedia della psicoanalisi (1968).