Ascoltare figli e genitori nello spazio della giustizia

Informazioni
A cura di: Maria Cristina Calle ; Roberta Vitali

Collana: Frontiere della psiche
2021, 296 pp.
ISBN: 9788857578712
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 22,00  € 20,90
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

L’evoluzione della ricerca nella cura e nella comprensione dell’infanzia, insieme alla spinta della normativa internazionale nell’ambito delle relazioni familiari, ha portato a consolidare la centralità della posizione del minore in tutti gli ambiti che coinvolgono bambini e adolescenti. Questo mutamento culturale ha promosso la consapevolezza che, per un’effettiva promozione dei diritti dei minori, si debba necessariamente passare dal concetto di “tutela” a quello di “responsabilità”: responsabilità genitoriale nel contesto familiare, responsabilità sociale per le professioni che si occupano di minori. La partecipazione e l’ascolto sono dunque fondamentali per intercettare i bisogni di bambini e ragazzi, per trasformarli in richieste da portare all’attenzione delle istituzioni e concretizzarli in effettivi diritti. La partecipazione non è una capacità personale del bambino/ragazzo, è un fattore sociale che dipende profondamente dall’ambiente, dalla società, dalle condizioni assicurate affinché sia possibile sviluppare processi di partecipazione rivolti al minore, vittima o autore di reato, alla famiglia e agli adulti che – in modo funzionale o meno – partecipano alla co-costruzione di quel particolare ambiente con cui gli operatori sociali e di giustizia vengono a contatto.

Maria Cristina Calle è psicologa, psicoterapeuta e criminologa. Dopo anni di esperienza nei servizi psichiatrici, si è occupata di psicologia giuridica come Consulente Tecnico di Ufficio e psicoterapeuta nel carcere Beccaria di Milano. È stata giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni e consigliere onorario presso la Corte d’Appello di Milano tra il 2001 e il 2019. Ha insegnato alla Scuola di specializzazione in Psicoterapia dell’Università di Milano Bicocca dal 2003 al 2009. È socia PsiBA e membro del comitato scientifico dell’Istituto.

Roberta Vitali è psicologa, psicoterapeuta e PhD in Psicologia della Comunicazione e dei Processi Linguistici. Dal 1998 al 2003 ha collaborato con la cattedra di Psicologia dello Sviluppo dell’Università Cattolica di Milano. Ha maturato una lunga esperienza in ambito clinicoambulatoriale presso istituzioni pubbliche e in ambito giuridico in qualità di C.T.U. e Ausiliario. È coordinatrice della segreteria di redazione e responsabile dell’area clinica dell’Istituto PsiBA, dove è docente e supervisore della Scuola di formazione in Psicoterapia.