Pavel Aleksandrovic Florenskij

Gli immaginari in geometria

Estensione del dominio delle immagini bidimensionali nella geometria (Esperimento per una nuova interpretazione dei numeri immaginari)

Informazioni
A cura di Andrea Oppo, Massimiliano Spano
Traduzione di Anna Maiorova, Andrea Oppo, Massimiliano Spano

Collana: Eredità di Pavel Florenskij
2021, 116 pp.
ISBN: 9788857581033
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 PDF con Adobe DRM  € 8,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

In questo straordinario testo per la prima volta tradotto integralmente in italiano, Pavel Florenskij dimostra la sua capacità di confrontare e approfondire i concetti della geometria, della fisica, della filosofia, mettendoli in dialogo con l’immaginazione poetica di un capolavoro della letteratura mondiale quale la Divina commedia. In ciò, nulla è mai astratto, ma tutto tende alla comprensione del concreto movimento dello spirito umano che indaga la realtà. Il contenuto originale del testo si componeva di sette brevi capitoli, scritti nel 1902, nei quali l’autore propone una nuova interpretazione geometrica dei numeri complessi. A questi sette capitoli, Florenskij ne aggiunse un ottavo nel 1921 e un nono nel 1922. In quest’ultimo il concetto di “immaginari” è inserito all’interno di una visione cosmologica che include un originale confronto tra i sistemi tolemaico e copernicano, la relatività speciale di Einstein e la “fisica” di Dante nella Divina Commedia. Quale cornice di tutto ciò, nel 1922 Florenskij volle come copertina del volume una xilografia di Vladimir A. Favorskij. La “Spiegazione” della copertina fu l’occasione per un’ulteriore appendice al testo scritta da Florenskij stesso.

Recensioni