Roberto Rebora

Poesie (1932-1991)

Informazioni
A cura di Amedeo Anelli

Collana: La Nuova Rosminiana
2021, 400 pp.
ISBN: 9788857583181
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 26,00  € 24,70
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Roberto Rebora, anche se poco conosciuto, è uno dei maggiori poeti europei del Novecento. Da molti anni le sue opere sono accessibili solo ai bibliofili e agli studiosi. Con questa edizione si rende disponibile la quasi totalità dei testi poetici editi in libri, riviste ed edizioni rare. Pur non essendo stato allievo di Antonio Banfi, Rebora è il più degno rappresentante per la poesia della “scuola di Milano”. La sua scrittura nella dimensione essenzialistica, che guadagna negli anni, in un’operazione di scontorno e di distillazione, attraverso la parola, qualità sensibili e affettive, è vicina a una prospettiva neo-fenomenologica per l’attenzione ai temi del silenzio attivo, della temporalità, del dato di coscienza, della corporeità senziente, del rilievo della percezione e degli enigmi della Natura, per il rigore etico e il riserbo umano.

Roberto Rebora (1910-1992), oltre che poeta, è stato narratore, traduttore e critico teatrale. In vita pubblicò otto raccolte di versi e, fra gli altri, il volume Al tempo che la vita era inesplosa. Ricordo di Clemente Rebora (1986). Fra i volumi postumi ricordiamo le Prose disperse, a cura di Sandro Bajini (2003).