Joë Bousquet

L’ombra di ciò che unisce

Lettere a René Magritte (1946-1948)

Informazioni
A cura di Arlindo Hank Toska

Collana: Minima Volti
2022, 116 pp.
ISBN: 9788857583457
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 9,00  € 8,55
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 5,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

Nel maggio 1940, a seguito dell’invasione della Wehrmacht del Belgio e dell’Olanda, René Magritte si rifugia prima a Parigi, poi nella cittadina medievale di Carcassonne, nel sud della Francia. Qui conosce Joë Bousquet e con lui instaura un rapporto di sincera amicizia, come testimonia, tra l’altro, il presente scambio epistolare. Bousquet rimane affascinato dall’universo onirico del celebre pittore surrealista belga; il suo inconfondibile stile, illusorio ed enigmatico, ben si addice alla sua visione intimistica della poesia e della scrittura. Al tempo stesso, Magritte trova in Bousquet un interlocutore colto e privilegiato per discutere di questioni concettuali, relative – in generale – alla pittura e ai cardini teorici del movimento di cui entrambi erano autorevoli rappresentanti. Ad accomunarli, un incondizionato amore per l’arte, che diviene il luogo simbolo per trasfigurare con l’immaginazione la realtà e convertirla in sogno, nel linguaggio profondo dell’inconscio.

Recensioni

Il Quotidiano del Sud, 01/05/2022
L'amicizia tra Bousquet e Magritte
Leggi la recensione 

Pangea, 23/04/2022
'Dove la vita può tutto'. Bousquet & Magritte: un’amicizia epistolare
Leggi la recensione 

Artribune, 16/04/2022
6 nuovi libri d’arte. Da Palazzo Barberini agli archivi d’artista
Leggi la recensione 

filosofiaeletteratura.wordpress.com, 07/04/2022
Joë Bousquet, L'ombra di ciò che unisce
Leggi la recensione