Dario Bonifacio

La disneyficazione

Dimensioni e registri di un linguaggio universale

Informazioni
Collana: Fuori collana
2022, 386 pp.
ISBN: 9788857583846
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 30,00  € 28,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 19,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

La disneyfication è un fenomeno in continua trasformazione, una categoria estetica che si allarga dalla cultura di massa a tutti i sistemi della comunicazione mediatica, un linguaggio composto di icone universalmente riconoscibili, che si avvale di una varietà di registri e di livelli interconnessi e che non conosce frontiere linguistiche e generazionali. Nasce all’interno dell’industria culturale del XX secolo, ma si estende progressivamente alle dimensioni dell’urbanistica, del turismo di massa, dell’istruzione, della divulgazione scientifica.

Questa teoria, nata come critica della produzione Disney, è diventata nel XXI secolo una chiave interpretativa complessa, capace di localizzare i processi che governano l’evoluzione culturale della civiltà globalizzata. La disneyfication può rappresentare una forma di emancipazione così come un fattore di omologazione. Può attivare cambiamenti radicali (come nel campo dell’istruzione) così come innescare forme di resistenza e di discussione. Il testo affronta una ricostruzione preliminare delle diverse metodologie adottate nello studio del fenomeno, per poi analizzarne le differenti dimensioni, la “filosofia” ad esso sottesa e i suoi possibili sviluppi.