Informazioni
A cura di Alberto Russo Previtali

Collana: Eterotopie
2021, 174 pp.
ISBN: 9788857584584
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nell’ultima fase del suo percorso poetico, iniziata con Meteo e sviluppatasi compiutamente in Sovrimpressioni e Conglomerati, Andrea Zanzotto ha confermato e approfondito le conquiste stilistiche e conoscitive più mature della sua poesia, quelle che gli hanno assegnato una centralità indiscussa nella letteratura italiana ed europea del Novecento. Ma in questa parte finale del suo itinerario Zanzotto è anche andato oltre quelle conquiste, spingendo il proprio dire dentro le tensioni e le dinamiche profonde degli albori del millennio, in un superamento interno della propria posizione di soggetto e di poeta. Oggi, il lettore “versato nel duemila” (Zanzotto) sente la prossimità di questa poesia, in cui pulsa un senso prezioso e veritiero sulla condizione dell’uomo del XXI secolo, immerso in una realtà sempre più caotica e distruttiva. Il centenario della nascita del poeta si pone come un tempo propizio per interrogare la presenza della sua parola nella contemporaneità. Da qui il progetto di questa raccolta di saggi, che offre una descrizione e un’interpretazione degli aspetti più rilevanti degli ultimi libri, nel tentativo di cogliere la preziosa eredità poetica ed etica di cui sono portatori.

Recensioni