Jean-Pierre Vernant

L’immagine e il suo doppio

Dall’era dell’idolo all’alba dell’arte

Informazioni
Collana: Biblioteca
2022, 158 pp.
ISBN: 9788857590479
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 15,00  € 14,25
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nell’arco della sua carriera, pochi temi hanno occupato Jean-Pierre Vernant quanto quello dell’immagine e del suo statuto teorico. Concentrandosi sul suo terreno d’indagine elettivo, quello della grecità, Vernant tratteggia una storia dell’immagine che prende le mosse dalle svariate e spesso aniconiche forme di idoli e simboli religiosi per giungere alle soglie del V secolo, quando la rappresentazione degli dei in forma umana segna l’avvento dell’immagine in senso proprio, cioè della resa figurativa del reale. È l’alba dell’arte: il simbolo si libera dalla sua dimensione religiosa e ritualistica e si fa rappresentazione, vale a dire apparenza, imitazione, somiglianza. L’immagine si rende autonoma, ma il prezzo di tale conquista è il confinamento alla sfera della parvenza e la contrapposizione al reale, all’essere, al vero. Indagando la paradossale compresenza di visibile e invisibile, di dato materiale e stratificazione simbolica, di elemento percettivo e piega immaginativa, Vernant delinea una vera e propria fenomenologia dell’immagine, capace di interessare non solo l’antropologia e la storia delle religioni, ma anche e soprattutto l’estetica.

Recensioni

Qui comincia (Radio Tre), 13/07/2022
Jean Pierre Vernant, "L'immagine e il suo doppio"
Leggi la recensione