(In-)attualità di Adorno

Estetica e dialettica

Informazioni
A cura di Giuseppe Molinari, Matteo Settura

Collana: Eterotopie
2022, 234 pp.
ISBN: 9788857591650
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 22,00  € 20,90
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 14,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

A oltre cinquant’anni dalla scomparsa, la figura di Theodor W. Adorno si fa urgente proprio nella sua in-attualità, in quella presa di distanza da tutte le giustificazioni dell’esistente che costituisce forse la testimonianza più radicale del pensiero critico del XX secolo. A compimento di un triennio di seminari (2019-2021), l’Associazione Odradek XXI ha raccolto in volume gli interventi di studiosi affermati e giovani ricercatori per offrire uno sguardo rinnovato sulla costellazione adorniana, concentrandosi in particolare sui nessi tra dialettica (negativa) ed estetica. Il risultato è un’esplorazione agile, differenziata e profonda. Una raccolta che offre strumenti preziosi per costruire uno sguardo sull’attualità “aperto al possibile”, proprio attraverso la riscoperta di un pensiero che “non si svende a nessuna consolazione” e persiste nell’inesorabile negazione determinata di tutte le conciliazioni e le pacificazioni apparenti. La postura critica di Adorno è allora massimamente attuale nella sua inattualità perché non si volge soltanto ai concetti e alle ideologie che veicolano di volta in volta il dominio, ma getta luce anche sui modi di esistenza immanenti, sulla dimensione micrologica dell’esperienza, domandando cosa ne sia del soggetto nella “connessione di accecamento” del “mondo totalmente amministrato”. Una domanda che riecheggia, più urgente e più inavvertita, nel secolo stretto tra crisi “dalle molte teste” ed emergenza perenne: il nostro.

Con saggi e interventi di: Stefano Petrucciani, Stefano Marino, Pietro Zanelli, Rino Genovese, Filippo Gava, Giuseppe Di Giacomo, Chiara Molinari, Vittorio Rebora