Coabitare l’isola

Spazio pubblico e cura dei luoghi

Informazioni
A cura di Giorgio Azzoni, Pasquale Campanella

Collana: Eterotopie
2022, 144 pp.
ISBN: 9788857593081
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 18,00  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il crescente interesse verso la qualificazione dei luoghi di cura coinvolge sempre più il mondo dell’arte e dell’architettura, si vanno precisando modalità e teorie che vedono gli ambienti terapeutici come luoghi che accolgono, sempre più domestici e meno impersonali. Oggi ci chiediamo se l’arte, la progettazione architettonica e la gestione – anche comunitaria – dei luoghi di vita pubblica possano favorire il benessere sociale.
Questa pubblicazione si organizza in forma di racconto e di riflessione più generale intorno a un caso specifico: il progetto Coabitare l’isola del gruppo Wurmkos a Malegno, realizzato all’interno della rassegna di arte pubblica contemporanea aperto_art on the border del Distretto Culturale di Valle Camonica, che ha determinato la nascita di un Centro specialistico per l’età evolutiva, un servizio per tutto il territorio.
Attraverso la rigenerazione di un’anonima residenza temporanea è stato creato un luogo capace di esprimere un abitare espressivo, conformato sulla tonalità esistenziale dei ragazzi/e che lo frequenteranno. L’esperienza è raccontata, contestualizzata e analizzata nei suoi molteplici aspetti, per offrire alla discussione culturale e alla pratica degli operatori del settore molteplici spunti di riflessione, intorno a un originale modello operativo.
Il volume collettivo allarga la riflessione a modalità, processi e pratiche dell’arte contemporanea diretti alla costruzione della bellezza degli spazi di cura, e non solo, e offre contributi critici sul tema allargandolo ad aspetti inscindibili tra l’anima dei luoghi, gli spazi di cura e la comunità, la territorializzazione dell’abitare e la dimensione etica e politica del fare artistico.

Testi di: Giorgio Azzoni, Luisa Bonesio, Simona Bordone, Andrea Mubi Brighenti, Pasquale Campanella, Attilio Cristini, Paolo Erba, Valentina Facchini, Marco Guarinoni, Riccardo Mondo, Gabi Scardi, Marco Scotini, Rossella Zanotti e Wurmkos.