La metodica di Rosmini tra filosofia, teologia e pedagogia

Prospettive interdisciplinari

Informazioni
A cura di Fernando Bellelli

Collana: La Nuova Rosminiana
2022, 232 pp.
ISBN: 9788857596266
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

L’Università di Modena e Reggio Emilia nel 2021 è stata tra i patrocinatori di un Convegno Internazionale sul pensiero di Antonio Rosmini, e il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane di Unimore ha ospitato una delle sue sessioni, proprio quella inerente alle prospettive interdisciplinari sulla pedagogia del Roveretano. La presente curatela costituisce la pubblicazione ragionata degli atti di questa sessione, integrati da altri saggi opportunamente tratti da altre sessioni del medesimo Convegno, e confluiti nella presente curatela a motivo della loro pertinenza con l’approccio e i contenuti del volume. La necessità, non solo metodologica ma anche epistemologica, della contemporanea svolta affettiva delle Scienze umanistiche, nella molteplicità dei loro approcci, può rinvenire alcune delle sue più significative coordinate nella (ri-)scoperta e ripresa performativa di almeno due aspetti centrali del rosminianesimo, tra loro intrinsecamente correlati: la teoresi politico-morale della logica – naturale e soprannaturale – dell’appagamento, e la teoresi filosofico-teologica – precipuamente pedagogico-giuridica – basata sugli ordini di affezione della cognizione (e, conseguentemente, della riflessione), propria del “sintesismo nel sintesismo” di affezioni (essere reale), intellezioni (essere ideale) e volizioni (essere morale).