Sisto Capra

Albania proibita

Il sangue, l’onore, e il codice delle montagne

Informazioni
Collana: Fuori collana
2000, 246 pp.
ISBN: 9788884830012
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 17,04
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Il libro è un affascinante viaggio nell’Albania tra cronaca e storia, presente e passato, attualità e Medioevo. La cronaca ha per oggetto la piaga delle vendette del sangue, che dilaga rpovocando centinaia di omicidi, motivo di infinite dispute tra uomini politici, giuristi, intellettuali e responsabili delle organizzazioni umanitarie internazionali. La storia, invece, è incentrata sulal figura di Lek Dukagjini, leggendario principe del XV secolo, compilatore del Kanun, o Codice delel Montagne, l’antica legge orale consuetudinaria che ha regolato per secoli i rapporti di famiglia, la proprietà, il lavoro e la giustizia in genere, nei villaggi e nelel tribù dell’Albania del nord. Il libro contiene un documento ecceziionale: il testo integrale del Kanun, raccolto all’inizio del XX secolo dal frate francescano Shtiefen Konstantin Gjeçov, nella traduzione italiana del frate Paolo Dodaj, A commento del Codice, spiccano il contributo del principe Gjon Gjomarkaj, discendente di Dukagjini, uno dei maggiori esponenti della comunità arbresh dell’Italia meridionale, e l’analisi del Kanun all’epoca del regime di Enver Hoxha a cura dell’editore tiranese Arben Xoxa.

 

Con la versione integrale del Kanun di Lek Dukagjini e saggi di Gjon Gjomarkaj.

 

Sisto Capra, nato a Chieri (Torino) nel 1953, giornalista professionista dal 1982, lavora al quotidiano La privincia pavese e collabora con il settimanale L’Espresso. Per l’editore Mimesis ha pubblicato, nel 1999, con Gavino Starone, Albania anno zero. E’ autore di Mai più! Testimonianze e storie pavesi dai lager nazisti, Pavia, 1998.