Paola Carbone

Patchwork Theory

Dalla letteratura postmoderna all’ipertesto

Informazioni
Collana: Eterotopie
2001, 281 pp.
ISBN: 9788884830272
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,46  € 13,74
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Negli anni ’90 la teoria della critica ha vissuto un momento di crisi, temporaneamente risolto nell’ibridazione del poststrutturalismo/decostruzionismo con gli studi culturali. Oggi si sta aprendo una prospettiva interdisciplinare in dimensione onnicomprensiva e "globalizzante" che vede il prevalere del principio della comunicazione. Questo volume si apre su un orizzonte teorico decostruzionalista localizzato nella scuola di Yale. Si interroga poi sullo statuto del nuovo ruolo dell’intellettuale umanista nell’epoca dell’accelerazione mediatica, e affronta quindi l’analisi di alcune tra le opere più significative del postmodernismo. Si tratta di autori come David Lodge. D.M. Thomas, Peter Ackroyd, Shelly Jackson. Quest’ultima in particolare, accanto all’acclamato Patchwork Girl, è l’artista capace di collegare i migliori risultati di una scrittura letterariamente alta alla plasticità compositiva permessa dall’ipertesto.

 

Paola Carbone è ricercatrice presso la libera Univesrità IULM. Si è occupata di teoria delal critica letteraria e del romanzo inglese moderno e postmoderno. Attualmente si interessa di cultura digitale, e in particolare di ipertestualità e dell’applicazione della nuove tecnologie informatiche allo studio della letteratura e alla scrittura creativa.