Tomàs Moulian

Una rivoluzione capitalista

Il Cile, primo laboratorio mondiale del neoliberismo

Informazioni
A cura di: Davide Danti

Collana: Eterotopie
2003, 283 pp.
ISBN: 9788884831507
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il Cile viene spesso portato ad esempio della bontà delle teorie neoliberiste. Questo saggio indaga l’altra faccia della medaglia: le origini di tale modello nella sanguinaria dittatura di Pinochet, la desertificazione dei rapporti sociali indotta dal trionfo del mercato, l’indebolimento della politica e della partecipazione. Il caso cileno con tutte le sue laceranti contraddizioni è emblematico per l’applicazione di paradigmi economici che in seguito si sono estesi al mondo intero.

 

Tomás Moulian, cileno, è un sociologo di fama internazionale.  E' autore di numerosi saggi sulla difficile transizione dalla dittatura alla democrazia e sulla "via cilena" al socialismo.  Attualmente dirige la Scuola di Sociologia dell’Università ARCIS di Santiago. Il presente lavoro, pubblicato per la prima volta nel 1997, ha ottenuto diversi importanti riconoscimenti in patria e all’estero.