Paolo Scopelliti

Psicanalisi surrealista

L’influenza del surrealismo su Hesnard, Lacan, Deleuze e Guattari

Informazioni
Collana: Eterotopie
2005, 252 pp.
ISBN: 9788884831750
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 17,00  € 16,15
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il rapporto tra psicanalisi e surrealismo è stato forte, ma fino ad ora l'attenzione della critica si è concentrata su come la nuova psicologia ha influenzato il movimento artistico. Il libro di Paolo Scopelliti, invece, ha il grande pregio di sottolineare e indagare l'altro lato della relazione, cioè il modo in cui è stato il surrealisto a lasciare il segno sulle pratiche psicanalistiche. Seguendo uno schema cronologico, dagli anni Venti agli anni Quaranta, il testo ricostruisce le ricerche surreliste sull'isteria, sulla paranoia e la schizofrenia. Il lavoro sul campo di pasicanalisi e arte s'intreccia con le riflessioni Henard, Lacan, Deleuze e Guattari. Chiude il testo un capitolo sull'applicazione concreta delle teorie pscicanalitiche al surrealismo.

 

Paolo Scopelliti, storico delle idee, è docente in un liceo romano. I suoi interessi spaziano dalla storia della magia alla psicologia dell’arte. Per i tipi di Mimesis ha curato cinque testi magici del XVIII secolo: Grimorio, Magia Olimpica, Trattatello sulla maniera di scongiurare gli spiriti, Le sette tavole dei pianeti e, in preparazione, Liber de Aneguemis.