Francesco Lesce

Un'ontologia materialista

Gilles Deleuze e il XXI secolo

Informazioni
Collana: Mimesis
2004, 127 pp.
ISBN: 9788884832948
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Della vicenda metafisica postmoderna, Deleuze rappresenta senz’altro l’espressione positiva e non ideologica, costruttiva e non rassegnata della filosofia. La fine della dialettica e di qualunque forma di trascendentalismo non consegnano all’uomo uno spettacolo catastrofico e insensato. La crisi della modernità viene assorbita e trasfigurata da Deleuze all’interno di un orizzonte positivo, fondativo, costruttivo. Il costruttivismo ontologico e politico rappresenta la sfida deleuziana lanciata al mondo della fine della metafisica politica borghese. In questo quadro ritorna a splendere il motivo materialista in filosofia sul doppio versante ontologico ed etico-politico. Da una parte l’espressività modale dell’essere nel cuore del mondo (univocità), dall’altra il mondo stesso positivamente ricostruito nell’orizzonte immanente della prassi umana (nomadismo e gioia).

 

Francesco Lesce è laureato in Filosofia presso l’Università degli Studi della Calabria. Da studente appassionato, in questi anni ha rivolto particolare attenzione allo studio dei complessi rapporti fra ontologia e politica, filosofia e città, formazioni di pensiero e movimenti politici di mutazione.