Salvo Vaccaro

Biopolitica e disciplina

Michel Foucault e l'esperienza del GIP (Group d'Information sur les prisons)

Informazioni
Collana: Eterotopie
2005, 222 pp.
ISBN: 9788884833853
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 17,00  € 16,15
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nel biennio 1970-1972, Michel Foucault militò con passione a difesa della condizione dei detenuti nelle carceri francesi, fondando un collettivo teso a dare per la prima volta la parola ai carcerati intorno alla loro condizione e alle loro rivendicazioni. Il Gruppo di Informazione sulle Prigioni (GIP) contribuì a porre la questione carceraria come una dimensione ineludibile della critica sociale. La costruzione teorica del paradigma disciplinare, coniato in Sorvegliare e punire, nacque in seguito a tale impegno di lotta, intrecciando sapere e potere, teoria e pratica, esperienza e speculazione come solo Foucault ha saputo fare nel corso della sua esistenza. Grazie alla pubblicazione degli archivi del GIP, di cui questo libro propone una sintesi rappresentativa, si ripercorre non solo la storia del gruppo all’indomani del mitico Mai ’68, ma anche la tematizzazione del celebre testo di Foucault dedicato alla Nascita della prigione, del quale si analizzano gli assi concettuali, le strategie di analisi e le critiche mosse nel corso del successivo dibattito internazionale, sino a spingersi alle nuove frontiere del controllo elettronico a distanza, che rilanciano, modificato, l’approccio che Foucault compendiò con il termine di biopolitica, legando il potere al controllo della vita come il campo di esercizio specifico ereditato dall’era moderna nel mondo occidentale.

 

Salvo Vaccaro (1959) insegna Filosofia politica all’Università di Palermo. Da tempo si occupa del pensiero francese contemporaneo, Foucault e Deleuze sopra tutti, nell’intento di declinare una teoria critica del sapere e del potere che, muovendo da Adorno e Benjamin, sia messa in grado di ispirare una riflessione sulle pratiche concettuali della globalizzazione, della governance e dei diritti umani. Di recente ha pubblicato Globalizzazione e diritti umani (Milano, 2004) e Anarchismo e modernità (Pisa, 2004).