I diritti dell'uomo nelle carte e nelle dichiarazione istitutive

Informazioni
Collana: Isiao
2008, 222 pp.
ISBN: 9788884836175
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 16,00  € 15,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Questo testo raccoglie le fonti primarie relative alla complessa materia dei “diritti umani”, ovvero le “Carte dei Diritti dell’Uomo” prodotte dalle più significative Istituzioni sovranazionali del mondo. Esse riflettono epoche e culture differenti e si ispirano a categorie filosofico-giuridiche, nonché religiose, disparate, talora con forti aperture, in altri casi con certe palesi restrizioni. La centralità dell’essere umano, per quanto formalmente riconosciuta, non può che essere declinata realisticamente all’interno delle multiformi realtà giuridiche e politico-sociali esistenti. Tali differenze meritano molta attenzione, poiché comunque rappresentano una sintesi ufficiale estremamente autorevole, quasi imprescindibile per ogni riflessione non estemporanea sul tema. La loro lettura comparata potrà offrire materia di profonda discussione, ma anche oggetto di inevitabili interrogativi. Fondamentale, inoltre, appare la necessità di concentrarsi sulle differenze e sulle difformità, poiché è del tutto inutile baloccarsi intorno ai princìpi su cui, almeno a parole, tutti concordano. La presente pubblicazione viene redatta nel quadro delle iniziative di collaborazione scientifico-culturale intraprese dall’IsIAO (Sezione Emilia-Romagna) con la Questura di Ravenna. Tale circostanza dimostra come la questione dei diritti umani sia divenuta in concreto un tema centrale connesso alla vita quotidiana, poiché le asimmetrie di cui si trattava poco sopra si presentano non solo in contesti extranazionali, ma soprattutto nella nostra realtà quotidiana, ormai inevitabilmente globalizzata.