Giacomo Scarpelli

La scimmia, l'uomo e il superuomo

Nietzsche: evoluzioni e involuzioni

Informazioni
Collana: Filosofie
2008,
ISBN: 9788884837196
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

L’insieme degli studi su Nietzsche, dopo aver raggiunto le dimensioni di una grande, sfavillante cometa, rischia oggi di condensarsi in un astro immobile. Questo volume va oltre il dibattito sul pensiero di Nietzsche e, con spirito e strumenti nuovi, cerca di individuare quelli che furono del filosofo gli aspetti dialettici, talvolta suggestivamente contraddittori. Viene indagato cosa spinse coloro che, per accettazione entusiastica, elusero l’analisi del seducente irrazionalismo di Nietzsche e finirono per toglierle una paradossale logica. La passione celebrativa di un tempo viene anatomizzata quanto lo stesso pensiero di Nietzsche. È possibile chiarire le motivazioni di chi nel Sessantotto mise Nitezsche a braccetto di Marx e di Siddharta? E ancora, come accadde che l’opera di Nietzsche fosse posta in relazione con l’evoluzionismo darwiniano e così il nostro progenitore scimmiesco rischiosamente accostato al Superuomo e al suo vate Zarathustra? A proposito di quest’ultimo, Giacomo Scarpelli conduce il lettore ad inaspettate scoperte che riguardano il profondo della psiche di Nietzsche, del quale viene anche rivelato l’inconsapevole processo identificativo con un certo personaggio platonico. Altri squarci sono aperti sull’esplorazione nicciana della tragedia e dell’evo selvaggio greci, e poi sulla strumentalizzazione del pensiero del filosofo che nel fece il nazismo. La scimmia, l’uomo e il Superuomo propone un Nietzsche privo di veli agiografi ci e quindi più limpidamente complesso.

 

Giacomo Scarpelli tiene corsi di storia della filosofia e della scienza all’Università di Modena. Ha conseguito il dottorato di ricerca in filosofia all’Università di Firenze e ha compiuto studi in Inghilterra e negli Stati Uniti. Fellow della Linnean Society di Londra e della Royal Geographical Society, è membro della Sigmund Freud–Gesellschaft di Vienna. Autore dei volumi Il cranio di cristallo. Evoluzione della specie e spiritualismo (Bollati Boringhieri 1993) e Il dio solo. Alle origini del monotesimo (Storia e Letteratura 2003; 1a ediz. Mondadori 1997), ha curato l’edizione di opere di Kant, Bergson, Salomon Maimon, Galileo, Campanella, Pananti e una Storia della biologia in Italia (Theoria 1988). Ha pubblicato articoli e saggi su quotidiani e riviste filosofiche. Dedito alla teoria e alla pratica della letteratura, è autore di testi realizzati al cinema.