Salvatore Giammusso

Il corpo consapevole

Le arti d’oriente e l’integrazione della vita adulta. Contributo a una fenomenologia interculturale

Informazioni
Collana: Pensieri d’Oriente
2009, 110 pp.
ISBN: 9788884837615
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

“Vi è più ragione nel tuo corpo che non nella tua migliore saggezza”. Nietzsche.

 

Nel solco di una tradizione di ricerca fenomenologica il presente lavoro analizza il senso della corporeità vissuta nelle arti d’Oriente. Esso considera in maniera unitaria il qigong, lo zen e il taijiquan come pratiche di consapevolezza che rendono possibile oltrepassare la posizione egocentrica della coscienza. Il “pellegrinaggio a Oriente”, l’incontro con un’area culturale estranea, diventa così un modo di scoprire con altri occhi il corpo proprio, che in qualche modo ci è già noto da sempre e per questo non conosciamo bene. Il lavoro suggerisce modi di fare esperienza del respiro, dell’attenzione e del movimento come elementi della nostra natura corporea più profonda e si inserisce nell’ambito di una educazione alla consapevolezza che integri pienamente la corporeità nella struttura della vita psichica adulta.

 

Salvatore Giammusso insegna Storia della filosofia nella Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Napoli “Federico II”. È psicologo e si occupa di insegnamento e formazione dal 1986. Ha pubblicato in Italia e all’estero diversi scritti su argomenti di antropologia filosofica, fenomenologia ed ermeneutica. Tra i suoi contributi più recenti: La forma aperta. L’ermeneutica della vita nell’opera di O. F. Bollnow, FrancoAngeli, Milano 2008.