Gianni Giovannelli

Democrazia criminale

Il governo e l’accumulazione nel tempo della globalizzazione, dei prodotti immateriali e delle moltitudini

Informazioni
Collana: I cabiri
2009, 160 pp.
ISBN: 9788884838742
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

La globalizzazione ha distrutto ogni confine e travolto gli stati nazionali; per contrasto ha nel tempo stesso creato, in ambiti territorialmente ristretti, nuove forme di esercizio del potere che vanno a riempire il vuoto di governance. La crisi strutturale di questi mesi esalta il fenomeno ed accelera la trasformazione. Dopo la democrazia liberale dell’occidente industrializzato e la democrazia popolare dei regimi staliniani si va consolidando una sorta di democrazia criminale per assicurare il controllo del territorio e la continuità del profitto: partecipano alla costruzione l’apparato temporale delle diverse religioni e la rete organizzativa delle mafie diffuse nel pianeta. Entrambe sono radicate nelle piccole comunità e al tempo stesso globali. Dunque entrambe sopravvivono al crollo delle nazioni e si rinnovano. Il concetto ottocentesco di democrazia riacquista a sua volta il significato primigenio, senza aggettivi che la limitino e la stravolgano. Il cammino che conduce all’affrancamento delle moltitudini coincide dunque con il contrasto della criminalità organizzata, con la sconfitta del relativismo scettico quale espressione filosofica dell’autoritarismo, con la cancellazione e la liberazione dal debito globale collegato alla mera rappresentazione della moneta.

 

Gianni Giovannelli è nato a Ferrara nel 1949; dal 1974 svolge nel suo studio milanese l’attività professionale di avvocato giuslavorista, assistendo i lavoratori contro le aziende. È anche vicepresidente lombardo dell’Associazione dei legali specializzati in diritto del lavoro. Per Mimesis ha già pubblicato le prime due parti di questa complessiva trilogia sulla moneta e sulle istituzioni: Segui il denaro e Moonlighting. L’autore ha dato anche alle stampe quattro romanzi brevi (fra questi, Il segreto è dirlo ha avuto discreta diffusione nella traduzione francese per Editions Allia); sono apparsi inoltre numerosi articoli e saggi di argomento giuridico, letterario o soltanto polemico.