Roberto Franzini Tibaldeo

La rivoluzione ontologica di Hans Jonas

Uno studio sulla genesi e il significato

Informazioni
Collana: Itinerari filosofici
2009, 432 pp.
ISBN: 9788884838858
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 24,00  € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il volume cerca di ricostruire – avvalendosi anche di fonti inedite – il significato complessivo della cosiddetta “biologia filosofica” elaborata da Hans Jonas a partire dagli anni Quaranta e pubblicata in The Phenomenon of Life. Toward a Philosophical Biology (1966) e nella sua rielaborazione tedesca Organismus und Freiheit. Ansätze zu einer philosophischen Biologie (1973). La biologia filosofica si presenta come l’ambito di elezione per un’interpretazione organica, ma non univoca del pensiero jonasiano. Di particolare rilevanza è in tal senso la questione storico-filosofica del dualismo, che Jonas recepisce a partire dagli studi sulla gnosi e ribalta sulla contemporaneità. Proprio per far fronte agli effetti devastanti del dualismo sulla comprensione del fenomeno della vita, Jonas procede a una “rivoluzione ontologica” che restituisca alla vita e all’uomo la loro specificità, identificata con il principio della libertà. Le successive riflessioni etiche sul concetto di responsabilità troveranno pertanto qui il loro fondamento.

 

Roberto Franzini Tibaldeo (1973) è dottore di ricerca presso la Scuola Internazionale di Alti Studi della Fondazione Collegio San Carlo di Modena. Ha approfondito il nesso tra nichilismo, tecnica ed etica in rapporto ad autori quali Giacomo Leopardi, Emanuele Severino e Hans Jonas. Ha trascorso periodi di ricerca presso l’Università di Konstanz (Germania), dove è conservato il lascito degli scritti jonasiani.