Miuccia Gigante

Via Somaini 7

Una famiglia antifascista a Lugano

Informazioni
Collana: Fuori collana
2009, 140 pp.
ISBN: 9788884839183
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

A sessant’anni dai fatti riportati, Via Somaini 7. Una famiglia antifascista a Lugano racconta di ideali dal tono politico ed etico particolarmente vivi. Mostra la forza inesauribile di donne e uomini che nell’opporsi al fascismo non aspiravano a un semplice mutamento di potere, bensì si riproponevano di giungere a una reale emancipazione sociale, economica e culturale delle classi subalterne. Per questo, Via Somaini 7 appare oggi libro estremamente attuale. Esso ci offre un quadro ampio dei valori ispiratori della Resistenza, narrandoci la vicenda della famiglia dell’autrice per frammenti nei quali la memoria familiare si fonde con la memoria storica. I protagonisti rivivono attraverso i ricordi di quella che, in quegli anni, era una semplice bambina: Miuccia Gigante, figlia di Vincenzo, Medaglia d’oro della Resistenza italiana, deportato, torturato e ucciso nella Risiera di San Sabba a Trieste. E in questo suo ricordare, la casa luganese di Via Somaini diviene uno spazio fisico-affettivo-cospirativo corposamente popolato, oltreché da uno straordinario reticolo parentale, specialmente femminile, da un’altra densa umanità.

 

Miuccia Gigante (Lugano, 1932), dagli anni Novanta Segretaria Generale dell’Associazione Nazionale Ex Deportati.

 

Sergio Giuntini (Milano, 1956), è autore di numerosi saggi di storia sociale e politica. Tra i suoi volumi più recenti: Pugni chiusi e cerchi olimpici. Il lungo ’68 dello sport italiano (2008), Le resistenze di un bibliomaratoneta (2008); per Mimesis ha pubblicato Marco Brasca. Una biografia “resistente” (2008).