Elio Occhipinti

I filosofi del fuoco

Per una epistemologia debole dell’alchimia

Informazioni
Collana: I cabiri
2009, 134 pp.
ISBN: 9788884839343
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 10,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Se l’Alchimia è un sapere, che tipo di sapere è? Può essere ricondotto a schemi logico-razionali o necessita di un’apertura a significati e visioni non comuni? Perché l’Alchimia è così misteriosa? E perché molti hanno la sensazione di smarrirsi nell’affrontare il linguaggio alchemico? Infine, in un mondo ipertecnologico e iperscientifico l’Alchimia ha ancora un senso? Queste sono solo alcune delle domande a cui questo saggio intende dare una risposta partendo dallo strumento epistemologico col fine di delineare a quale tipo di conoscenza l’Alchimia attinga e quale visione del mondo essa trasmetta. Un saggio per tutti, per chi inizia ad avvicinarsi a quest’Arte e per chi già la “frequenta” da tempo. Insomma, per tutti quegli uomini-alchimisti curiosi di conoscere quale modalità inusuale, eppure efficace, per conoscere sé stessi e il mondo l’Alchimia possa offrire, per prendere iniziative, agire in conformità con le leggi della Natura e trasformare il semplice sapere tecnico in un saper vivere.

 

Elio Occhipinti, laureato in psicologia e filosofia, lavora a Milano come psicoterapeuta e conduce gruppi sull’immaginario simbolico. Autore di opere di argomento psicologico e relative alla cultura e alla medicina cinese, svolge altresì l’attività di docente di Medicina Psicosomatica e Psicologia della Comunicazione.