Salvatore Lavecchia

Oltre l'uno ed i molti

Bene ed essere nella filosofia di Platone

Informazioni
Collana: Askesis
2010, 103 pp.
ISBN: 9788884839954
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 11,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Ogni riflessione sulla filosofia platonica del Principio si scontra, prima o poi, con un dato in apparenza aporetico: da un lato, nella Repubblica, Platone rinvia al Bene come all’unico Principio di tutte le cose; dall’altro le fonti relative all’insegnamento orale di Platone rimandano a due Principi dimoranti oltre ogni forma di essere, all’Uno e alla Dualità Indeterminata. Piuttosto che tradire una qualche contraddizione, tale dato sembra in realtà presupporre una filosofia che trascende ogni approccio univocamente monistico o dualistico all’esperienza del Principio. Questo libro vuole mostrare come, intuendo nel Bene la radice dell’Essere, la filosofia platonica voglia orientare verso un Principio che, oltre ogni forma di gerarchia, pone in se stesso e a partire da se stesso la radice tanto dell’Uno quanto dei Molti (la Dualità Indeterminata). In questa prospettiva perde ogni legittimità l’immagine vulgata di un supposto dualismo platonico, e la filosofia di Platone torna a manifestarsi come un pensiero della non dualità fra Bene ed Essere, fra Assoluto e Manifestazione, fra Archetipo ed Icona.


Salvatore Lavecchia (1971) è docente di Storia della Filosofia Antica presso l’Università degli Studi di Udine. Ha pubblicato studi sulla lirica greca di età arcaica e classica (Pindari Dithyramborum Fragmenta, Roma 2000), sulla storia della religione greca, su Platone (Una via che conduce al divino. La «homoiosis theo» nella filosofia di Platone).