Raffaele Mantegazza

Unica rosa

Cinque saggi sul materialismo pedagogico

Informazioni
Collana: Ghibli
2001, 123 pp.
ISBN: 9788888363004
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,40  € 11,78
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

E' possibile una fondazione materialistica della filosofia dell'educazione? Questa è la domanda che sta alla base dei cinque saggi raccolti in questo libro, accomunati dal tentativo di fornire una fondazione materialistica di tipo qualitativo al pensiero sull'educazione. Il problema della materialità educativa viene affrontato riferendosi in modo esplicito alla tradizione marxista, soprattutto laddove essa ha saputo abbandonare le secchie di un economicismo esasperato per operare una feconda "contaminazione" con altre tradizioni di pensiero accomunate dal rifiuto per la convalida dell'ordine esistente e da uno sguardo volto alla trasformazione radiale del Reale. Il campo educativo si svela così come caratterizzato da una sua specifica irriducibile materialità, che ha nel corpo il suo centro focale e il suo punto di applicazione e che vede nella protensione al cambiamento e nella dimensione utopica le sue direzioni fondamentali.


Raffaele Mantegazza (1966) è ricercatore presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Universtà di Milano Bicocca. Si occupa di formazione di insegnanti ed educatori ed è coordinatore di una ricerca sulla "pedagogia della resistenza", lemma con il quale si indica una riflessione teorico-pratica sull'educazione come possibile pratica di lilberazione. Ha pubblicato tra l'altro Filosofia dell'educazione, Milano 1998; Una città per narrare, Roma 2000; L'odore del fumo. Auschwitz e la pedagogia dell'espropriazione, Enna 2001.