Mind-Body Problem

Mente, corpo, emozioni e passioni

Informazioni
A cura di Paolo Quintili

Collana: Filosofie. I quaderni
2024, 152 pp.
ISBN: 9791222305165
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 9,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

Ciò che gli uomini sono soliti, da millenni, chiamare “anima” è o no un di più, rispetto al mero corpo fisico? Se sì, allora in che cosa consiste precisamente questo “di più”? È da intendersi (e in che modo?) come coscienza, autoconsapevolezza, passioni, emozioni? Ecco la serie di quesiti che stanno alla base dell’intera storia del cosiddetto Mind-Body Problem, di cui il libro ripercorre le vicende fondamentali, con particolare riguardo ai fenomeni delle passioni e delle emozioni. 
Descartes è il vero inventore della “mente” (esprit, Mind ecc.), ossia di quel concetto/ente che sta a indicare tutti i fenomeni del pensiero o i dati relativi al cogito, come la coscienza, le passioni e le emozioni, irriducibili a “corpo”. Da Vico ai Philosophes del ’700, fino agli Idéologues del primo Ottocento, il problema si dipana, tra alterne vicende, attorno al dualismo (Descartes) e al monismo materialistico (Spinoza). In età contemporanea le Scienze cognitive e l’AI forniranno risposte nuove, eredità dell’intera storia del Mind-Body Problem.